Skip to content

Gomitolo n. 3. In cerca di…

28 marzo 2010

Si tratta solo di socchiudere gli occhi e abituarsi alla luce.

Avvertire il tepore di un corpo anche se siamo soli.

Riconoscere nell’aria fragranze amate anche se sconosciute ai sensi.

Leggere una poesia dentro una manciata di lettere sparse.

Intuire la danza segreta di mani che si muovono su un palcoscenico vuoto.

Tenere il ritmo sulle note di una musica nuova che riempie la stanza.

E’ un cammino, una ricerca a occhi chiusi.

Non è detto che si debba andare con lo stesso passo. Quel che conta è riconoscersi.

A volte sono ferma, eppure cammino e viaggio e corro e inciampo. Come tanti anche io sono in cerca di …

di cuori speziati, di elegie arroccate, di sonorità screziate, di lune empatiche, di reciprocità, della mia immagine allo specchio, di riflessi altrui dentro di me.

E cercando sbaglio. Non mi fermo e cerco ancora. E sbaglio di nuovo.

Talvolta cercare è un po’ come prendere un sentiero nel bosco di notte, c’è il rischio di perdersi ma anche la possibilità di incontrare un’altra anima che come me è in cerca di…


Fotografia di: Paolo Del Signore http://www.flickr.com/photos/padesig/

Annunci
8 commenti leave one →
  1. 28 marzo 2010 09:56

    “A volte sono ferma, eppure cammino e viaggio e corro e inciampo”, sensazioni familiari, molto. Un bel terzo gomitolo, brava.
    .:.

  2. elenat2 permalink
    28 marzo 2010 14:31

    E siccome l’essenziale è spesso invisibile agli occhi occorre chiuderli per vedere con l’anima..

  3. 28 marzo 2010 17:34

    Fare mosaici con tessere spaiate… tu ci riesci, e c’è un bel suono.

  4. 29 marzo 2010 00:02

    Si può tentare di raccogliere il filo in modo ordinato, oppure non riuscire a districarsi, ma la cosa importante resta non smettere mai nella propria ricerca.

  5. Jessica Carrieri permalink
    29 marzo 2010 19:48

    chiudere gli occhi per vedere, per cercare, è vero Elena. Un abbraccio

  6. Jessica Carrieri permalink
    29 marzo 2010 19:51

    Grazie Pepper…a volte cerchiamo invano l’armonia, a volte è sufficiente stare in silenzio ed ascoltare e i suoni ci raggiungono

  7. Jessica Carrieri permalink
    29 marzo 2010 19:54

    mai smettere Nicole, è vero, anche se quel filo a volte sembra non avere una fine e tendere verso l’ignoto. Un saluto

  8. 31 marzo 2010 14:08

    La cosa bella della ricerca è che talvolta non funziona. E allora trovi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: