Skip to content

Gomitolo n. 15. Estate-Roma

22 luglio 2012
tags: , ,

Ho male ai piedi. L’asfalto di Roma è rovente, trapassa la suola delle mie scarpe basse e mi entra nei talloni. Brucia da non poter star fermi. È una bruttissima sensazione, come una costrizione, una violenza. Odio Roma quando mi costringe a odiarla con le sue sfiancanti abitudini estive: l’orario dei bus, i negozi che a poco a poco vanno in ferie, la maledetta cicala fissa da giorni nell’unico albero nel cortile proprio sotto al mio balcone. Poi però torno a casa e dopo una doccia che cancella la strada dalla pelle, mi metto scalza e tutto sembra rallentare di nuovo. Cammino per la casa a piedi nudi e sentire il contatto con il pavimento fresco mi dà pace. Esco in balcone e fumo con le spalle appoggiate al muro. Capelli umidi e pelle non asciugata del tutto sotto la mia maglietta slabbrata preferita che arriva quasi al ginocchio e ha due buchi piccoli all’altezza della coscia destra e una macchiolina bianca di candeggina sulla manica sinistra. Poi, arriva un refolo di vento insperato e tra lo sbuffo del fumo intravedo la palla bianca che immobile se ne fotte del traffico notturno e lontano della Colombo. Abbasso la testa e guardo i miei piedi bianchi di luna sul pavimento di cotto scuro. E in quell’istante faccio pace con Roma e con un sorriso che è quasi una smorfia all’angolo destro della bocca spengo la cicca e rientro in casa pensando e pure stanotte ti sei fatta perdonare.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: